Mese: Febbraio 2022

Speciosa Imago

Speciosa Imago

Il volume raccoglie le relazioni presentate al convengo tenuto a Chiusdino nel maggio del 2013 con lo scopo di analizzare il più ampio panorama possibile dell’iconografia di San Galgano, con particolare riferimento alla produzione artistica espressa fra il XIII e il XVIII secolo. Caratterizzato dalla profondità con cui l’analisi del patrimonio iconico si è confrontata con le fonti e la letteratura agiografica e con i più accreditati saggi storico-critici, i contributi si distinguono per il dialogo che i vari relatori hanno intessuto fra di loro nella ricerca di una sintesi esegetica che consentisse una ricostruzione dei dati storico-biografici e cultuali della figura di san Galgano nella maniera scientificamente, e perciò culturalmente non di meno che spiritualmente, più corretta ed efficace. Brossura editoriale, coperta con alette, illustrata a colori in cartoncino flessibile, plastificato opaco. Pagine interne illustrate a colori e in b/n, esemplare da collezione.

La spada e la roccia

La spada e la roccia

Andrea Conti – Mario Arturo Iannaccone
LA SPADA E LA ROCCIA
San Galgano: la storia, le leggende

pp. 238 – € 18,80 15,00
14 pp. Illustrazioni fuori testo
ISBN 978-88-7198-531-2


San Galgano, il santo della spada nella roccia, è una figura di grande fascino, protagonista di leggende e di un percorso di santità che echeggia, curiosamente, Artù, Galahad e i cavalieri della Tavola Rotonda. Per ricostruire la sua storia e spiegare le somiglianze che presenta con i sogni letterari e le squisite invenzioni allegoriche del ciclo del Graal, Andrea Conti — il maggiore esperto della storia di san Galgano — e Mario Arturo Iannaccone — studioso di storia della cultura e dell’immaginario — sono ricorsi alle fonti originali, alla letteratura agiografica, ai primi documenti iconografici fino alle moderne rivisitazioni del santo toscano. Il risultato del loro lavoro è questo libro, una scoperta del vero volto di Galgano, arricchito da uno studio, unico nel suo genere, sull’iconografia della spada nella roccia.